La Storia

L’ASD Spoleto Nuoto nasce nel 1989, solo pochi anni dopo l’apertura al pubblico della Piscina comunale F. Pallucchi.

Dopo anni di formazione ed insegnamento viene formata la prima squadra agonistica, composta dai ragazzi più promettenti selezionati dalla scuola nuoto.

Nel 1992 l’ASD Spoleto Nuoto ottiene il primo risultato a livello nazionale: il pass per i Campionati Italiani Assoluti con la staffetta 4×100 mista femminile.

Altri risultati non tardano ad arrivare: Federica Frascarelli nel 1996 ottiene il 6° posto ai Campionati Italiani Giovanili nella gara dei 100 dorso junior, con annesso record regionale.

Nel 2001 la Spoleto Nuoto, presieduta da Walter Cieri, entra a far parte dell’Umbria Nuoto, una compagine societaria composta da 3 realtà (AICS Terni/Spoleto Nuoto/Orvieto Nuoto) con l’obbiettivo di accrescere il livello prestativo delle squadre e ottenere migliori risultati a livello nazionale.

La stagione 2000/2001 è rimasta negli annali grazie all’organizzazione del 1° Meeting Città di Spoleto: un evento di grande importanza e prestigio nel calendario natatorio che ha visto la partecipazione di migliaia di atleti provenienti da tutta Italia.

Nel corso delle 14 edizioni disputate, la piscina comunale, ha visto gareggiare i più importanti atleti del panorama nazionale e internazionale, da Federica Pellegrini a Massimiliano Rosolino passando per Luca Dotto e Filippo Magnini, diventando un appuntamento importante per gli atleti della nazionale italiana, in vista delle manifestazioni europee e mondiali.

I tecnici federali Claudio Rossetto e Massimiliano di Mito con la collaborazione del direttore tecnico della nazionale italiana Cesare Butini, hanno dato, nel corso, degli anni, grande rilievo all’evento. Il gruppo di velocisti della nazionale si sono fermati in ritiro a Spoleto in vista dei successivi campionati mondiali.

Nel corso della stagione 2003/2004 arriva il primo risultato nazionale nel settore maschile: Matteo Montesi ottenne il 5° posto nei 50 stile, l’11° posto nei 100 stile ed il 13° posto nei 50 rana ai Campionati Italiani Giovanili di Imperia.

L’anno agonistico si conclude con il 5° posto di Matteo nei 50 stile libero junior ai Campionati Italiani Estivi.

La stagione successiva è segnata da numerose vittorie a livello regionale e dalla conferma a livello nazionale dell’atleta, che si ribadisce tra i primi 10 atleti junior italiani sia nella manifestazione primaverile che estiva.

Nel luglio 2005 arriva la prima storica medaglia nazionale dello Spoleto Nuoto: Giulia Canolla

conquista il 3° posto nei 50 rana junior ai Campionati Italiani Estivi di Roma, e nello stesso anno Matteo Montesi, abbatte il muro dei 23 secondi nei 50 stile libero e dei 51 secondi nei 100.

La stagione successiva vede ancora protagonista la società spoletina nel palcoscenico italiano con Giulia Canolla che, nell’edizione primaverile dei Campionati Italiani, vince il titolo junior nei 50 rana e, nei successivi Campionati Assoluti, strappa il pass per i Campionati Europei Juniores svoltisi a Palma de Mallorca nel luglio del 2006.

Arriva la prima convocazione in nazionale, con il raggiungimento del 7° posto in final.

La società spoletina, nel 2006, vanta il record cittadino di atleti partecipanti in un’unica edizione dei Campionati Italiani, grazie alla qualifica di ben 11 ragazzi.

Le successive due stagioni vedono ancora protagonista l’atleta spoletina che conquista altre due medaglie ai Campionati Italiani.

Gli anni a seguire sono caratterizzati da numerosi successi a livello regionale, individuali e societari, e dall’entrata in scena di Alessio Andolfi nel panorama natatorio nazionale.

Nel 2011 Alessio conquista l’8° posto ai Campionati Italiani Giovanili di Riccione nei 100 dorso e conferma le sue qualità in quelli estivi di Roma, partecipando a 3 gare individuali.

L’atleta, nella sua carriera, ha preso parte a 12 edizioni consecutive dei Campionati Italiani, arrivando più volte a ridosso del podio e raggiungendo complessivamente 8 finali, tra cui un 6° posto nei 100 farfalla categoria ragazzi nell’estate del 2014.

Il 2015 ha segnato una svolta importante nella storia della società, che è tornata a rappresentare i colori della città dopo la rottura del legame tecnico con l’Umbria Nuoto.

La nuova storia della Spoleto Nuoto la vede protagonista in tutte le manifestazioni di carattere nazionale anche grazie anche all’esplosione di Gianluca Andolfi.

Gianluca porta nuovamente la città di Spoleto sul gradino più alto del podio nelle manifestazioni nazionali: vince i 50 dorso junior nel 2017 e arriva 3° nei 100 dorso, nello stesso anno vince la medaglia di bronzo ai Campionati Italiani Estivi nei 50 dorso categoria juniores.

Nel 2018 Gianluca Andolfi bissa la vittoria nazionale dei 50 dorso, vince il titolo nei 50 farfalla junior e ottiene il 3° posto nella gara dei 50 stile, diventando uno degli atleti più medagliati dell’edizione 2018 dei Campionati Italiani.

Nel 2018 Gianluca Andolfi bissa la vittoria nazionale dei 50 dorso, vince il titolo nei 50 farfalla junior e ottiene il 3° posto nella gara dei 50 stile, diventando uno degli atleti più medagliati dell’edizione 2018 dei Campionati Italiani.

Il 2019 ha visto protagonista sempre l’atleta di casa, vincitore della medaglia d’argento nei 50 farfalla cadetti, dietro al pluri-campione italiano Alberto Razzetti, e con la convocazione nella nazionale maggiore per il 6° Meeting Torre del Faro di Scanzano Jonico, dove gareggerà in 3 gare individuali

Nel giugno dello stesso anno lo Spoleto Nuoto è stata organizzatrice di un mini-raduno con il gruppo velocisti della nazionale italiana, allenato da Claudio Rossetto, che hanno finalizzato nella piscina di Spoleto, la preparazione per i successivi campionati del mondo tenuti a Gwanju, in Corea del Nord.

Nella stagione 2019/2020, nonostante il successivo blocco delle competizioni a causa della pandemia, la società ottenne uno storico risultato vincendo per la prima volta la Coppa Caduti di Brema nel settore maschile.

Prima del blocco delle competizioni lo Spoleto Nuoto qualificò ben 10 atleti ai Criteria, con 7 partecipazioni individuali e 3 in staffetta.

La stagione 2020/2021 è partita con ottimi risultati, con la seconda vittoria consecutiva della Coppa Caduti di Brema nel settore maschile e con il record societario di punti nel settore femminile.

L’ASD Spoleto Nuoto, nel corso della sua storia, ha ottenuto complessivamente:

  • 11 medaglie (di cui 4 d’oro) ai Campionati Italiani;
  • Oltre 45 finali ai Campionati Italiani Giovanili;
  • Più di 35 campioni regionali assoluti;
  • 45 atleti qualificati ai Campionati Italiani, sia giovanili che assoluti, tra staffette e gare individuali.

Oggi la società spoletina, presieduta da Luciano Pizzoni, è composta da oltre 60 atleti che vanno dagli esordienti B agli assoluti e, nella stagione in corso, ha ben 9 atleti di interesse nazionale in lotta per una partecipazione ai prossimi per i Campionati Italiani.

L’organigramma attuale è così composto:

  • Presidente: Luciano Pizzoni
  • Vice-presidente: Massimo Mancini
  • Consiglieri: Luca Persichetti, Gianni Tiburzi, Stefano Bravi
  • Medico: Marta Micheli
  • Tecnici: Daniele Luciani, Piero Santarelli, Marilena Frascarelli